Fisco, delega sarà legge entro "prima metà dicembre" - Tesoro

giovedì 22 novembre 2012 12:30
 

ROMA, 22 novembre (Reuters) - Il ministero dell'Economia ritiene possibile che il Parlamento approvi in via definitiva la delega fiscale "entro la prima metà di dicembre".

Lo dice il sottosegretario Vieri Ceriani, ricordando che la commissione Finanze del Senato, nel licenziare ieri il disegno di legge, ha ripristinato la delega sulla tassazione ambientale, nota come Carbon tax.

"L'esercizio della delega è subordinato all'approvazione della direttiva europea sulla tassazione dell'energia, che, come è noto, contempla l'introduzione di una carbon tax, escludendo le imprese soggette ai diritti Ets (Eu emissions trading system, Sistema per lo Scambio di Quote sulle Emissioni dell'Unione Europea)", ribadisce Ceriani in una nota.

"Il Senato ha anche ridotto i termini per l'esercizio della delega da nove a sette mesi", aggiunge il sottosegretario.

I senatori hanno introdotto altre modifiche al provvedimento, non tutte in accordo con il governo. L'accorpamento delle agenzie fiscali (le Entrate assorbono il Territorio e le Dogane i Monopoli) slitta a giugno 2013 da dicembre 2012. È possibile tuttavia che il governo, al momento di porre la fiducia, ripristini la versione originale del testo.

Altra novità di rilievo, il testo uscito dalla commissione delega il governo a introdurre anche in Italia il principio del contrasto di interessi, la facoltà per i contribuenti di detrarre in parte alcune tipologie di spese (idraulico o meccanico).

"Le modifiche non cambiano, comunque, l'impianto della delega fiscale", conclude Ceriani.

Sul sito www.reuters.com altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia