Antichi Pellettieri vola in borsa dopo intesa con banche su debito

mercoledì 21 novembre 2012 11:43
 

MILANO, 21 novembre (Reuters) - Seduta in grande spolvero stamani per Antichi Pellettieri in borsa. Il titolo del gruppo di pelletteria in difficoltà finanziarie festeggia un'intesa di massima raggiunta con le banche per la ristrutturazione del debito che, attraverso il deposito di un ricorso al tribunale di Reggio Emilia, le consente di beneficiare di una forma di tutela dai creditori prevista dalla Legge Fallimentare.

Dopo le 11, in borsa, Antichi Pellettieri è in asta di volatilità e segna un rialzo teorico del 18,13%, a 0,0958 euro.

L'intesa uscita dalla trattativa con le banche - di cui restano da definire alcuni elementi residuali e che non prevede per il momento impegni vincolanti - prevede la sottoscrizione di un aumento di capitale riservato, "con emissione di una particolare categoria di azioni con diritto di voto limitato ai sensi dell'articolo 2351, comma 2, del codice civile", secondo una nota diffusa ieri.

Il deposito del ricorso al Tribunale di Reggio Emilia, prosegue la nota, inoltre, "consentirà alla società di beneficiare dell'esenzione dall'applicazione dell'articolo 2447 del codice civile e della causa di scioglimento per riduzione o perdita del capitale sociale di cui all'articolo 2484, sino ad intervenuta omologa, nei termini di legge, dell'accordo di ristrutturazione".

Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia