Patrimoniale, no a effetto annuncio che provoca fuga capitali - Tronchetti

giovedì 15 novembre 2012 13:12
 

MILANO, 15 novembre (Reuters) - Secondo il presidente di Pirelli, Marco Tronchetti Provera, sul tema della patrimoniale bisogna scongiurare un eventuale effetto annuncio che possa avere come conseguenza la fuga dei capitali all'estero come già avvenuto in altri paesi.

"Se parlare di patrimoniale vuol dire fare fuggire i capitali all'estero non va bene", ha detto Tronchetti ai giornalisti a margine dell'inaugurazione dell'anno accademico dell'Università Bocconi.

"Bisogna trovare un modo che garantisca che non ci siano fughe di capitali prima ancora che si inserisca la patrimoniale. Sono contrario ha tutti gli annunci a cui non seguano avvenimenti perché producono solo un effetto negativo", ha concluso.

Il presidente di Pirelli ha inoltre dichiarato che il cammino di risanamento intrapreso dal governo Monti deve proseguire perché la continuità della presenza dell'attuale presidente del consiglio é garanzia di stabilità e credibilità di cui i mercati hanno bisogno.

"C'é necessità di continuità dell'azione di governo. Dobbiamo mantenere un percorso di risanamento. Il vero tema centrale é la crescita che deve essere al centro dell'agenda di tutti nel rispetto degli accordi europei", ha detto Tronchetti.

"Credo che il cammino di Monti debba continuare. E' una garanzia di credibilità di cui abbiamo enorme bisogno. La credibilitá sui mercati tiene basso lo spread, che vuol dire che paghiamo meno il denaro e possiamo fare investimenti", ha proseguito.

Secondo il numero uno di Pirelli "la continuità della presenza di Monti é elemento di stabilità che dà un grosso contributo all'Italia ma anche all'Europa".