Beghelli, in corso negoziati con banche su mancato rispetto covenant

venerdì 9 novembre 2012 18:35
 

MILANO, 9 novembre (Reuters) - Beghelli ha avviato contatti preliminari con le banche creditrici per negoziare "idonee soluzioni" a fronte del mancato rispetto dei covenant su debiti per 85,729 milioni.

E' quanto si legge in un comunicato della società attiva nei sistemi elettronici per la sicurezza e nel fotovoltaico, pubblicato su richiesta di Consob.

Il 6 novembre scorso, comunicando i risultati del terzo trimestre, Beghelli aveva preannunciato il mancato rispetto dei covenant a fine anno.

Se i covenant saltassero, precisa il nuovo comunicato, le banche potrebbero "dichiarare la società finanziata decaduta dal beneficio del termine di durata del finanziamento e/o dichiarare il contratto risolto. Sotto il profilo contabile, i potenziali effetti sul bilancio annuale, qualora tale situazione non venga sanata prima della data di chiusura dell'esercizio, comporterebbe la riclassificazione a breve termine della quota parte (74,625 milioni) dei finanziamenti a medio lungo termine assoggettati ai covenant".

Beghelli, inoltre, precisa che la frase, contenuta nella nota del 6 novembre, "mancanza di risorse per far fronte al servizio del debito per le prossime scadenze di fine novembre e dicembre" deve intendersi come una "prudenziale valutazione di scenari potenzialmente peggiorativi, rispetto alle previsioni".

Per leggere il comunicato integrale, i clienti Reuters possono cliccare su

Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia