Ponte Messina, Ciucci rilancia su interesse investitori stranieri

venerdì 9 novembre 2012 17:12
 

ROMA, 9 novembre (Reuters) - L'amministratore delegato della Stretto di Messina, Pietro Ciucci, ribadisce che nei confronti dell'opera, messa in stand by dal governo Monti, ci sarebbe l'interesse di grandi investitori stranieri, in particolare cinesi.

"Da tempo sono stati avviati contatti con i grandi investitori cinesi, il Fondo Sovrano Cinese, le grandi banche di investimento, le banche commerciali, da ultimo anche con alcuni grandi operatori industriali che hanno dimostrato un interesse nei confronti dell'Opera", ha detto Ciucci intervenendo oggi al programma Rai Uno Mattina, secondo una nota della Ponte sullo stretto.

"Noi abbiamo illustrato le caratteristiche, le potenzialità e la grande valenza strategica del ponte, ma al momento, non c'è né un contratto, né un impegno ma, un sentiment favorevole all'operazione", ha aggiunto Ciucci rispondendo in particolare alla domanda sull'interesse del fondo sovrano cinese.

Per quel che riguarda la decisione del governo della scorsa settimana di congelare la decisione sull'opera per due anni, Ciucci ha aggiunto: "Grazie proprio al decreto legge approvato dal governo, che ha indicato chiaramente una procedura di riferimento, essenziale in ogni negoziazione, potremmo verificare questo interesse finanziario cinese ma anche quello di altri grandi investitori".

Il progetto dell'opera è stato negli anni passati aggiudicato a un consorzio di imprese delle quali fa parte Impregilo.

Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia