PUNTO 1-Grecia, difficile che Eurogruppo sblocchi tranche aiuti lunedì

venerdì 9 novembre 2012 11:45
 

(aggiunge altre dichiarazioni funazionario ue)

BRUXELLES, 9 novembre (Reuters) - I ministri delle finanze della zona euro difficilmente prenderanno una decisione definitiva circa la concessione della nuova tranche di aiuti ad Atene nella riunione di lunedi, visto che non c'è ancora chiarezza su come rendere sostenibile l'enorme debito pubblico greco. Lo ha detto un funzionario Ue.

"C'è l'aspettativa di una decisione definitiva lunedi? C'è un grado molto, molto elevato di probabilità di una seconda tornata di discussioni per mettere a segno la questione" ha detto il funzionario.

I ministri della zona euro - aggiunge - sono consapevoli che la Grecia ha bisogno di soldi per rimborsare i titoli di stato per diversi miliardi di euro, in scadenza il prossimo 16 novembre e lo stanno tenendo conto nelle loro discussioni, ha detto.

Ma il rapporto circa la sostenibilità del debito greco degli istituti di credito internazionali - il Fondo monetario internazionale, la Commissione europea e la Banca centrale europea, chiamata la troika - non è ancora pronto ed è un fattore necessario per prendere la decisione sul programma di sbocco della tranche, ha aggiunto.

"L'analisi di sostenibilità del debito è parte integrante del rapporto di conformità della troika e solo una volta che ci sarà un accordo sul fatto che l'evoluzione del rapporto tra debito e PIL in un dato periodo di tempo è sostenibile, allora e solo allora si può dire che siamo disposti a erogare i fondi" ha detto il funzionario.

Tutte le analisi della troika sulla Grecia sono fatti sull'assunto che ci vogliono ancora due anni per raggiungere il surplus primario del 4,5% del Pil, dice il funzionario aggiungendo che non ci sarà alcun default -nè accidentale nè altro - quando il 16 novembre verranno a scadenza i titoli greci.

La Grecia avrebbe dovuto raggiungere il target del surplus primario entro il 2014, poi la deadline è stata spostata al 2016. Il funzionario ha detto che il tempo concesso in più richiede altri finanziamenti dalla zona euro, senza dare altri dettagli. Altri funzionari avevano stimato necessità per altri 30 miliardi di euro.

Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia