Alcuni G20 dubbiosi su efficacia schemi Bce, Esm - Visco

martedì 6 novembre 2012 07:46
 

* Rischio di attuazione misure Europa grava su economia mondiale

* Italia punita se rinnegasse riforme

* G20 vede crescita ancora modesta, elevati rischi

By Francesca Landini

CITTA' DEL MESSICO, novembre 6 (Reuters) - I paesi europei hanno fatto molto per affrontare le cause della crisi del debito, ma devono ancora fugare dubbi all'interno del Gruppo dei Venti sull'efficacia degli strumenti messi in campo di recente, ovvero lo schema di acquisto di titoli della Banca centrale europea (Omt) e il firewall europeo (Esm).

Lo ha detto nella notte italiana il governatore della Banca d'Italia Ignazio Visco in una conferenza al termine dei lavori dell'incontro dei responsabili finanziari del Gruppo dei Venti.

"I progressi fatti dall'Europa sono stati citati da molti, anche se qualcuno nel G20 ha mostrato perplessità sull'effettiva capacità di utilizzo dell'European stability mechanism e dell'Outright market transaction", ha detto Visco, che siede anche nel consiglio governativo della Bce.

Ecco perchè i rischi di attuazione delle misure messe in campo dai paesi europei - tra cui Omt e Esm ma anche l'unione bancaria - sono citati come una delle principali cause di incertezza che gravano sull'economia mondiale.

"La crescita globale rimane modesta e i rischi sono ancora elevati, inclusa la complessa attuazione dei recenti annunci in Europa, una forte restrizione fiscale che potrebbe verificarsi negli Stati Uniti, la necessità che il Giappone si rifinanzi, insieme a un'espansione più debole nei paesi emergenti e shock addizionali sul lato dell'offerta per le materie prime," recita il testo finale pubblicato dopo la riunione a Città del Messico.   Continua...