Grecia, riforma pensioni potrebbe essere incostituzionale-Tribunale

giovedì 1 novembre 2012 16:51
 

ATENE, 1 novembre (Reuters) - La riforma delle pensioni in Grecia - richiesta ad Atene da Ue e Fmi - potrebbe rivelarsi incostituzionale. Lo ha stabilito la Corte dei Conti greca, con un pronunciamento che rischia di compromettere lo sforzo del governo per sbloccare le prossime tranche di aiuti finanziari al paese.

La Corte, che passa al vaglio i provvedimenti di legge greci prima che questi siano sottoposti al Parlamento, ha spiegato che misure come l'innalzamento dell'età pensionabile di 2 anni a 67 anni e il taglio tra il 5 e il 10% delle prestazioni potrebbero violare la costituzione, in particolare quello che è il quinto taglio consecutivo delle pensioni dal maggio 2010.

La riforma delle pensioni sarà votata la prossima settimana in parlamento, il quale può non tenere conto del pronunciamento della Corte Costituzionale, anche se questo può essere citato in tribunale in eventuali cause legali contro i tagli.

Sul sito www.reuters.it le altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia