Legge stabilità, partiti presentano 1.600 emendamenti

giovedì 1 novembre 2012 11:35
 

ROMA, 1 novembre (Reuters) - Sono circa 1.600 gli emendamenti presentati dai partiti alla Legge di stabilità.

Lo rende noto la commissione Bilancio di Montecitorio dopo che ieri alle 18,00 è scaduto il termine per depositare le proposte di modifica.

Pd e Pdl hanno presentato circa 400 emendamenti ciascuno, 300 portano la firma dei deputati leghisti e 140 arrivano dall'Italia dei valori.

Dopo giorni di polemiche e contestazioni, la Legge di stabilità si avvia ad essere riscritta sulla base dell'intesa siglata ieri pomeriggio tra il ministro dell'Economia, Vittorio Grilli, e i relatori di maggioranza Renato Brunetta (Pdl) e Pierpaolo Baretta (Pd).

Il taglio dell'Irpef sui redditi fino a 28.000 euro sarà sostituito da una riduzione del cuneo fiscale, l'aumento dell'Iva sarà limitato all'aliquota del 21% lasciando inalterata l'aliquota intermedia del 10%. Modifiche corpose anche sul capitolo agevolazioni fiscali. Per ora l'unico punto fermo è che la franchigia di 250 euro su deduzioni e detrazioni e il tetto di 3.000 euro a gran parte delle spese detraibili non saranno retroattivi al 2012.

Sul sito www.reuters.com altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia