30 ottobre 2012 / 14:54 / 5 anni fa

PUNTO 1 - Mps punta a rimborso graduale p/t Bce 3 anni - Cfo

(aggiunge altre dichiarazioni Mingrone, contesto)

MILANO, 30 ottobre (Reuters) - Mps punta a un rimborso graduale nei prossimi 2 anni dei 29 miliardi ottenuti dalla Bce con i due p/t a 3 anni di dicembre 2011 e febbraio 2012.

A spiegarlo è il Cfo del gruppo Bernardo Mingrone.

A fine gennaio, quando ci sarà la prima finestra per il rimborso del primo p/t a 3 anni da parte di Mps “per convenienza probabilmente non vi saranno ripagamenti”, ha detto Mingrone a margine di un convegno.

Mps punta a rimborsare i fondi ottenuti dalla Bce con i due p/t a 3 anni nel corso dei prossimi due anni, “per un terzo con la cessione di asset, per un terzo con il mancato rinnovo di alcune forma di credito, per un terzo non rinnovando la parte di portafoglio di titoli di Stato e securities in scadenza nel periodo” ha spiegato il Cfo.

All‘assemblea del 9 ottobre il presidente Alessandro Profumo aveva ricordato il progetto di cedere il controllo, attraverso joint-venture, di attività nel leasing e nel credito al consumo .

La Bce offre la facoltà di rimborso con cadenza settimanale per le due operazioni a lunghissimo termine, la prima a partire dal 30 gennaio 2013, la seconda dal 27 febbraio.

Mingrone ha poi evidenziato la possibilità di finanziarsi in modo vantaggioso rispetto ai già bassi tassi di interesse garantiti dalla Bce. “Sul mercato repo oggi ci si finanzia in modo più conveniente”, ha detto Mingrone con riferimento al vantaggio di usare i collaterali nelle operazioni p/t di mercato rispetto a quelle della Bce.

Attualmente i tassi repo a un anno sono in area 0,40/0,45%. Per i due p/t a tre anni il tasso applicato dalla Bce è stato attorno all‘1%.

Per quanto riguarda il funding di Mps “siamo in fase di pianificazione ma comunque non saremo dipendenti dal mercato” ha affermato Mingrone. Lo scorso 11 settembre Mps ha emesso un bond biennale per 500 milioni di euro, pagando un rendimento 450 punti base sopra il tasso mid-swap. Il 18 ottobre Moody’s ha abbassato il rating della banca senese a Ba2, livello non investment grade, dal precedente Baa3.

(Giulio Piovaccari, Luca Trogni)

Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below