Btp in calo, spread in ampliamento, bene aste Ctz e BTPei

venerdì 26 ottobre 2012 13:10
 

MILANO, 26 ottobre (Reuters) - Benchmark in calo e spread in
deciso ampliamento, fino a sopra 340 punti base, sul secondario
italiano dopo le buone aste della mattinata su Ctz e
indicizzati, l'annuncio di ieri sera sul medio-lungo e in attesa
del Bot di lunedì. 
     Sono andate piuttosto bene le aste odierne, con il
rendimento del Ctz sceso ai minimi da marzo scorso e il
collocamento del range massimo previsto dall'offerta.
    Secondo gli esperti, Italia e Spagna stanno ancora
beneficiando della decisione della Bce di agire come rete di
sicurezza per i membri più deboli della zona euro.
    "La Bce ha aiutato sia l'Italia sia la Spagna, ma l'Italia
risulta favorita, dato che mostra maggiore stabilità" dice
Alessandro Giansanti, strategist di Ing. "Stiamo semplicemente
assistendo a prese di profitto dopo un grosso rally".
    Il Tesoro ha collocato 4 miliardi, al massimo dell'offerta,
fra BTPei e Ctz. In particolare il Ctz è stato
assegnato per 3 miliardi con un tasso a 2,397%, minimo da marzo
.
    "Le aste hanno creato un po' di pesantezza e così anche
l'annuncio di ieri sui collocamenti del 30 ottobre.
Probabilmente il mercato si aspettava qualcosa in meno sul 
quantitativo del decennale" dice un trader. 
    Il ministero dell'Economia ha annunciato che offrirà fino a
7 miliardi di euro di titoli di Stato nelle aste a medio lungo
termine di martedì 30 ottobre. Un importo
sostanzioso, che al momento non sembra dunque prefigurare una
limatura delle emissioni a medio-lungo dopo l'ottimo risultato
del collocamento del Btp Italia, che la settimana scorsa ha
raccolto la cifra record di 18 miliardi. 
   Il Tesoro ha lanciato il nuovo benchmark quinquennale
novembre 2017, cedola 3,5%, che prenderà il posto del Btp giugno
2017, cedola 4,75%; l'offerta è compresa tra 3 e 4 miliardi di
euro. In asta andrà anche il Btp decennale novembre 2022 per una
cifra compresa tra 2 e 3 miliardi.
    "Per il resto direi che si tratta di una normale pressione
d'asta dopo i collocamenti di stamane" dice ancora il trader.
    Lunedì si attende l'asta del Bot a 6 mesi per 8 miliardi,
importo inferiore ai 9,35 miliardi in scadenza. Effetto, questo
sì, dell'ottima sottoscrizione del Btp Italia.
    Non aiutano i periferici le notizie provenienti dalla Grecia
che, secondo quanto emerge da un rapporto preliminare stilato
dal Fondo Monetario Internazionale, mancherà e non di poco, il
suo obiettivo sul debito. 

========================== 13,00 =============================  
FUTURES BUND DIC.           141,06   (+0,67)           
FUTURES BTP DIC.            107,72   (-0,57)           
BTP 2 ANNI  (NOV 14)    106,915  (-0,106) 2,512%   
BTP 10 ANNI (NOV 22)   104,904  (-0,554) 4,934%   
BTP 30 ANNI (SET 40)    92,896  (+0,056) 5,576%   
========================= SPREAD (PB)=========================  
                                             ULTIMA CHIUSURA    
TREASURY/BUND 10 ANNI   26            24 
BTP/BUND 2 ANNI          247           239        
BTP/BUND 10 ANNI       342           328     
livelli minimo/massimo              330,6-341,6  318,4-328,9   
BTP/BUND 30 ANNI       321           311        
SPREAD BTP 10/2 ANNI                   240,0         240,0   
SPREAD BTP 30/10 ANNI                   69,9          69,9      
==============================================================  
    
Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano. 
Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia