Bankitalia chiede in primavera manovra per pareggio bilancio dopo 2013

martedì 23 ottobre 2012 15:23
 

ROMA, 23 ottobre (Reuters) - La Banca d'Italia rinnova al governo l'invito a prevedere già la prossima primavera le nuove misure correttive per assicurare il pareggio strutturale di bilancio anche dopo il 2013.

"Potrebbe essere prudente prevedere, eventualmente in primavera, quando sarà riconsiderato il profilo programmatico e qualora la ripresa dell'economia già si preannunciasse, contenute misure correttive - auspicabilmente connesse con il processo di revisione della spesa - tali da assicurare il pareggio in termini strutturali anche dopo il 2013", ha detto il vice direttore generale di Via Nazionale, Salvatore Rossi, nel corso di un'audizione sulla Legge di stabilità.

Il governo di Mario Monti ha varato una manovra da 21,4 miliardi per garantire il pareggio di bilancio strutturale il prossimo anno. Considerando le prime due manovre del 2011 definite dal precedente esecutivo di Silvio Berlusconi, la correzione ammonta a circa 76 miliardi nel 2013 e a oltre 81 miliardi nel 2014.

Sul sito www.reuters.com altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia