Spagna, fissate svalutazioni immobili destinati a bad bank - fonte

martedì 23 ottobre 2012 12:47
 

MADRID, 23 ottobre (Reuters) - Gli istituti di credito spagnoli traferiranno gli asset immobiliari di nuova costruzione nella bad bank con un ribasso medio del 52,2% dal valore di libro e quelli di seconda mano con uno sconto medio del 47,5%.

Lo ha riferito a Reuters una fonte a conoscenza del dossier, che ha inoltre spiegato come l'accordo a riguardo sia praticamente chiuso.

Le pesanti svalutazioni riflettono il peggiore degli scenari - ovvero una severa recessione economica - previsto nell'approfondita analisi condotta dal settore bancario dalla società di consulenza Olivier Wyman.

"Le banche dovranno accettare svalutazioni aggiuntive del 7% rispetto allo scenario di base contenuto negli stress tes di Wyman, portando i ribassi a molto vicini alle ipotesi contenuti nello scenario peggiore", ha detto la fonte a Reuters.

Il governo spagnolo sta approntando un società di gestione asset - la cosiddetta bad bank - che incameri fino a 90 miliardi di euro di asset immobiliari finiti nei bilanci della banche dopo lo scoppio di una bolla edilizia nel 2008.

La bad bank è una delle condizioni perché la Spagna possa ricevere fino a 100 miliardi di euro di prestiti europei per mettere in sicurezza il suo settore bancario. In aggiunta, Madrid potrebbe richiedere un salvataggio per il suo debito pubblico, qualora i tassi diventassero insostenibili.

Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia