Monti ribadisce che non è a ordine del giorno richiesta Italia aiuti Ue

martedì 23 ottobre 2012 12:19
 

ROMA, 23 ottobre (Reuters) - L'Italia non ha alcuna intenzione di chiedere aiuti alla Ue tramite l'accesso al fondo salva-Stati Esm.

Lo ha ribadito il presidente del Consiglio Mario MOnti nel corso di un suo intervento all'Istituto affari internazionali (Iai).

"Siamo molto soddisfatti di avere incisivamente contribuito alla creazione del fondo aldilà del fatto che non è all'ordine del giorno nessuna richiesta dell'Italia di accedervi", ha detto Monti.

Nella stessa occasione il premier ha osservato che a livello europeo "rispetto a giugno si e' andati aldilà di quel che si poteva aspettare e sperare per quanto riguarda la Banca centrale europea...ma si e' andati lenti nella definizione delle modalità e condizioni per i paesi che non vedono riconosciuti dai mercati gli sforzi per abbassare gli spread".

Monti ha anche detto che occorre evitare una ricerca eccessiva di ulteriori meccanismi di enforcement della disciplina di bilancio, magari per rassicurare qualche opinione pubblica in periodo elettorale.

Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia