Legge stabilità, Istat non può stimare effetti Irpef/Iva su famiglie

martedì 23 ottobre 2012 09:54
 

ROMA, 23 ottobre (Reuters) - Istat non può fornire una valutazione complessiva dell'effetto che la Legge di stabilità produrrà sui redditi attraverso la riduzione dell'Irpef, la stretta a detrazioni e deduzioni e l'aumento di un punto dell'Iva.

In un'audizione alla Camera il presidente dell'Istituto di statistica, Enrico Giovannini, dettaglia valutazioni distinte sull'impatto delle principali misure contenute nella manovra di bilancio e precisa di non attendersi "effetti eclatanti sulla crescita".

Istat divide la sua analisi in due capitoli: l'impatto della manovra sull'Irpef per classi di reddito e l'effetto della maggiore Iva per classi di consumo.

"Non c'è una stima dell'effetto netto perché questo richiede uno sforzo statistico che stiamo realizzando ma che non abbiamo ancora completato. Naturalmente l'aumento dell'Iva colpisce anche gli incapienti", ha detto Giovannini.

(Giuseppe Fonte)

Sul sito www.reuters.com altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia