October 22, 2012 / 10:19 AM / 5 years ago

PUNTO 3-UniCredit torna su mercato subordinati con Tier2 10 anni

5 IN. DI LETTURA

* Bond subordinato rafforza total capital ratio

* Titolo collocato per 1,25 mld, ordini oltre 4 mld

* Emissione dimostra maggior appeal Unicredit su mercato (aggiunge dettagli pricing in settimo paragrafo)

di Gabriella Bruschi

MILANO, 22 ottobre (Reuters) - UniCredit si ripresenta sul mercato dei 'financial' subordinati oggi, dopo che nessuna banca appartenente a uno dei paesi periferici della zona euro si era ancora affacciata sul mercato dei capitali dall'inizio dell'anno.

Il bond, preparato da un road show di tre giorni sulle principali piazze europee in cui è stato testato l'interesse di oltre 60 account, ha visto oltre 4 miliardi di ordini e verrà collocato per 1,25 miliardi di euro.

Tutti segnali che testimoniano di un mercato dei capitali in generale, e quello bancario in particolare, più disteso con gli investitori che cercano più il rendimento che l'assenza totale o quasi di rischio.

"Anche in piena crisi di emittenti corporate, anche se poche, se ne sono viste. Invece per le emittenti bancarie l'accesso era molto più chiuso" ricorda il responsabile del primario di una grossa banca a Londra".

Solo dall'inizio di settembre le cose sono molto cambiate. Soprattutto il mercato si è convinto che la Bce è disposta a intervenire se qualcuno, come la Spagna, dovesse chiedere gli aiuti. Da allora lo spread Btp/Bund si è stretto di circa 150 punti base e anche gli spread nel mondo dei bond privati hanno fatto molta strada.

"Il mercato è cambiato. Tutta la prima linea delle emissioni [quella con i rating maggiori] è già sul mercato]. Ora tocca ai subordinati" commenta un banker.

Unicredit ha prezzato oggi a 99,916 un bond di size consistente, trattandosi di un subordinato: a fronte di 1,25 miliardi viene garantito un rendimento di 510 pb, già rivisto dall'ipotesi iniziale di 'area 530 pb' sul tasso del midswap. La cedola è stata fissata a 6,95%.

"Ma sono soprattutto gli oltre 4 miliardi di ordini che fanno riflettere sul comportamento degli investitori che sono tornati a interessarsi alle banche, di quelle italiane in particolare e oltretutto di subordinati" dice un dealer.

Le banche collocatrici dell'obbligazione sono Credit Suisse, Goldman Sachs e la stessa UniCredit.

BOND SERVIRA' A RIFINANZIARE DEBITO SUBORDINATO IN SCADENZA

L'emissione di oggi è volta al rifinanziamento di titoli della stessa categoria in scadenza.

"L'emittente ha in scadenza circa 2,5 miliardi di titoli subordinati tra dicembre e marzo del prossimo anno, compresi quelli verso la rete" dice uno del lead manager dell'operazione. "Negli ultimi 18 mesi UniCredit ha già emesso bond subordinati verso la rete per circa 3 miliardi, a cui si è voluto aggiungere anche questo bond rivolto agli istituzionali".

Il fatto che una banca acceda al mercato dei capitali con un subordinato è visto come "un buon segno di apertura del mercato, maggiore fiducia e un maggior appetito al rischio" dice un altro banchiere.

"Si tratta del primo bond subordinato dall'inizio dell'anno da parte di emittenti 'financial' nei paesi periferici" continua il lead manager. "UniCredit è l'unica banca italiana ad aver potuto emettere bond subordinati negli ultimi due anni".

L'ultimo bond subordinato di UniCredit risale all'aprile 2011 quando ha emesso un altro Tier 2 da 750 milioni della durata di 10 anni.

I bond subordinati Tier 2 vanno a rafforzare il 'total capital ratio' delle banche.

"L'interesse per questa emissione è stato molto vivace nei tre giorni di roadshow internazionale in cui si sono incontrati più di 60 investitori" dice uno dei lead manager.

Il rendimento offerto, nonostante la revisione al ribasso della guidance, è tutto sommato in linea al mercato.

"Il riferimento è lo stesso bond Unicredit Tier 2 con scadenza 2021" dice il dealer del mercato secondario dei bond. "Considerando che il bond di oggi è di circa 18 mesi più lungo, il rendimento proposto è in linea con il mercato".

L'emittente ha rating 'Baa2', 'BBB+' e 'A-' rispettivamente per Moody's, S&P's e Fitch. Invece il bond, in quanto subordinato, ha rating rispettivamente 'Baa3', 'BBB' e 'BBB+', tutti con outlook negativo.

Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below