Btp mantengono vantaggio su Bund dopo asta spagnola ben accolta

giovedì 18 ottobre 2012 13:22
 

MILANO, 18 ottobre (Reuters) - Il riusultato positivo
dell'ultimo collocamento spagnolo consente ai benchmark Btp di
consolidare senza fatica il recupero nei confronti del Bund
tedesco, con lo spread tra tassi decennali che mantiene i
livelli record di ieri.
    "Che il mercato tenga dopo il rally di ieri è dimostrazione
di una forza di fondo superiore alle nostre stesse previsioni:
il [rendimento del] dieci anni spagnolo resta sotto 5,50% e
quello italiano sotto 4,80%... sembra si sia entrati in un nuovo
trading range in cui lo spread Btp/Bund può puntare
all'obiettivo di 300 punti base", commenta un operatore del
secondario.
    Particolarmente violento nella seduta di ieri, il flusso
degli acquisti sui periferici è stato innescato dalla conferma
del rating sovrano spagnolo al livello di 'investment grade' da
parte di Moody's, salutata con profondo sollievo dai mercati,
che ha colto in contropiede quanti avevano scommesso contro
Madrid.
    "Si tratti di Moody's o della prospettiva che la Spagna
faccia richiesta dello scudo anti-spread, il fatto che non si
stia correggendo dopo lo strappo di ieri è di per sé già molto
significativo", dice un secondo trader.
    Rispetto a un obiettivo di raccolta tra 3,5 e 4,5 miliardi,
Madrid ha collocato nuova carta per un totale di 4,6 miliardi
sulle scadenza 2015, 2016 e 2022 a tassi in calo rispetto al
mese scorso con un buon rapporto di copertura. 
    Particolarmente positivo viene giudicato il risultato del 10
anni, tratto della curva assai delicata che ha visto un
coefficiente 'bid-to-cover' pari a 1,9% sui nuovi 1,513 miliardi
del benchmark gennaio 2022.
    "Un segnale certamente incoraggiante per la periferia
intera, così come sul fronte interno il flusso degli ordini sul
Btp Italia" aggiunge il secondo operatore.
    Poco dopo le 13, nel quarto giorno di sottoscrizione, le
richieste sul titolo ottobre 2016 indicizzato all'inflazione
hanno superato i 4 miliardi nella sola mattinata, cui vanno
sommati i 10,17 miliardi dei primi tre giorni.
    Sulla piattaforma TradeWeb la forbice di rendimento tra il
decennale italiano e l'equivalente Bund viaggia
poco oltre 315 tick dopo un minimo intraday a 311,4, record
negativo da fine marzo.
    
========================== 13,20 =============================  
FUTURES BUND DIC.           139,83   (+0,08)           
FUTURES BTP DIC.            108,73   (-0,15)           
BTP 2 ANNI  (NOV 14)    107,348  (-0,244) 2,336%   
BTP 10 ANNI (SET 22)   105,991  (-0,133) 4,798%   
BTP 30 ANNI (SET 40)    93,703  (-0,056) 5,515%   
========================= SPREAD (PB)=========================  
                                             ULTIMA CHIUSURA    
TREASURY/BUND 10 ANNI   18            15 
BTP/BUND 2 ANNI          224           214        
BTP/BUND 10 ANNI       317           314     
livelli minimo/massimo              311,4-3xx,x  313,8-327,2   
BTP/BUND 30 ANNI       305           303        
SPREAD BTP 10/2 ANNI                   246,2         254,3   
SPREAD BTP 30/10 ANNI                   71,7          73,3      
==============================================================  
    
 
Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano. Le
top news anche su www.twitter.com/reuters_italia