Non dobbiamo sorprenderci che non si veda ancora crescita-Monti

mercoledì 17 ottobre 2012 18:52
 

BOLOGNA, 17 ottobre (Reuters) - Non dobbiamo sorprenderci che non si vedano ancora segnali di ripresa in Italia perché le misure che il governo ha adottato, tutte rivolte alla crescita, non danno effetti immediati.

Lo ha detto il presidente del Consiglio Mario Monti nel corso del suo intervento all'assemblea dell'Anci (l'associazione dei comuni italiani) a Bologna.

"Non dobbiamo sorprenderci che non si vedano ancora segnali di crescita", ha detto Monti aggiungendo che "tutto quello che abbiamo fatto è stato indirizzato alla crescita, ma non è che la crescita poi si ha subito".

Nell'elencare le cose fatte, Monti ha parlato anche della legge contro la corruzione "per la quale siamo in dirittura d'arrivo". Nella lista il premier ha messo: "Le semplificazioni ma soprattutto la lotta senza quartiere all'evasione fiscale e la legge anti corruzione".

A proposito di corruzione ha aggiunto che nel suo incontro di poche settimane fa con l'emiro del Qatar, la corruzione gli è stata citata come unica causa del non avere fatto ulteriori investimenti nel nostro Paese.

Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia