17 ottobre 2012 / 11:32 / 5 anni fa

PUNTO 2-Lombardia, 25/10 sciolto consiglio, voto a dicembre-Formigoni

(Riscrive con contesto, dettagli)

MILANO, 17 ottobre (Reuters) - Il prossimo 25 ottobre verrà sciolto il consiglio della Regione Lombardia, in tempo per votare a ridosso delle festività natalizie.

Lo ha detto oggi il governatore Roberto Formigoni, nel corso di una conferenza stampa, ribadendo la necessità che si vada alle urne in tempi rapidissimi.

"La sera del 25 ottobre si scioglierà il consiglio regionale, in tempo utile per il voto prima di Natale", ha affermato Formigoni. "Il 16 o il 23 dicembre potrebbe essere la data buona, ma non sarò solo io a decidere".

Formigoni ha spiegato di aver chiesto in un primo momento di comprimere ulteriormente i tempi ma di aver poi acconsentito alle richieste dei gruppi politici che indicavano la data del 25 ottobre come l'ultima seduta del consiglio regionale.

Interpellato sui tempi del voto - che da giorni auspica avvenga il prima possibile, e che la Lega invece vuole avvenga assieme alle Politiche in primavera - il numero uno del Pirellone ha spiegato di aver contattato, ieri, "il governo e la presidenza del Consiglio".

"D'intesa con questa, intendo ridurre al minimo la campagna elettorale. Sono contento che la presidenza del Consiglio sia perfettamente d'accordo con la mia idea di fare il prima possibile", ha aggiunto.

PRIMARIE DI COALIZIONE CON LEGA? NON MI RISULTA

Sull'ipotesi di primarie congiunte Pdl-Lega, circolata recentemente, Formigoni ha detto: "A me non risulta", aggiungendo di non averne mai parlato con il segretario del Pdl Angelino Alfano. E, poi, ha precisato che "nulla ancora è stato deciso su chi sarà il prossimo governatore. Decideremo il prossimo candidato all'interno del Pdl. (Gabriele) Albertini ha tutti i requisiti per succedere a un presidente così importante", ha concluso con un mezzo sorriso.

Se da un lato oggi Formigoni è parso usare toni più morbidi nei confronti del Carroccio - "sono uno dei massimi propugnatori della Lega", ha detto - dall'altro ha ribadito la propria contrarietà al fatto che il prossimo governatore lombardo possa essere un leghista.

Con la Lega, ha detto Formigoni, abbiamo "governato bene per dodici anni e, se sentite i leghisti, anche loro dicono così. Sono uno dei massimi propugnatori del Carroccio, la nostra collaborazione ha dato ottimi risultati. Ritengo che questa collaborazione possa continuare, ma ritengo anche che il prossimo governatore non possa essere leghista".

Ieri il numero uno del Pirellone si era opposto alla disponibilità espressa dal segretario del Carroccio Roberto Maroni per candidarsi al ruolo di governatore.

Formigoni, infine, parlando della nuova giunta, ha detto che prenderà vita lunedì prossimo e sarà "più snella". Rispondendo alla domanda se sarà composta da tutti tecnici, ha argomentato: "Lasciatemi ragionare. Sarà per lo più formata da persone estranee alla politica regionale. Sarà rinnovata - che non vuol dire del tutto rinnovata - e più snella".

(Sara Rossi)

Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below