Pd, Bersani dice che non chiederà a D'Alema di candidarsi

martedì 16 ottobre 2012 12:44
 

ROMA, 16 ottobre (Reuters) - Il leader del Partito democratico Pier Luigi Bersani ha detto oggi che non chiederà al presidente del Copasir ed ex premier Massimo D'Alema di ricandidarsi al Parlamento.

"Io non chiederò a D'Alema di candidarsi. Io non chiedo a nessuno di candidarsi", ha detto Bersani nel corso di un videoforum sul sito online del quotidiano "La Repubblica", dopo che l'annuncio dell'ex segretario del Pd Walter Veltroni di voler rinunciare al seggio ha avviato un dibattito sul ricambio dei gruppi dirigenti.

"Io farò applicare la regola, chi ha fatto più di quindici anni, per essere candidato deve singolarmente chiedere una deroga alla direzione nazionale", ha aggiunto il segretario democratico.

Ieri, D'Alema ha detto che si candirebbe solo se glielo chiedesse il partito. In precedenza, il quotidiano "L'Unità" aveva pubblicato un appello di 70 amministratori locali del Sud Italia secondo cui D'Alema resta un "punto di riferimento" anche per il prossimo governo.

Domenica scorsa, in un'intervista tv, Veltroni ha annunciato che non intende più candidarsi al parlamento, continuando però a fare politica. Una decisione, la sua, che è stata interpretata anche come un successo del sindaco di Firenze Matteo Renzi, candidato alle primarie del centrosinistra che da tempo chiede un rinnovo del gruppo dirigente del Pd.

- Sul sito www.reuters.it le altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia