Ifil-Exor, assoluzione Gabetti, Grande Stevens fuori regole per Cassazione

lunedì 15 ottobre 2012 18:38
 

ROMA, 15 ottobre (Reuters) - Il proscioglimento di Gianluigi Gabetti e Franzo Grande Stevens nel processo Ifil-Exor andava annullato perché è avvenuto in presenza di "molteplici inosservanze delle regole di diritto".

Lo si legge nelle motivazioni della sentenza con la quale la Corte di cassazione, il 20 giugno scorso, ha disposto un nuovo processo di appello per i due imputati di aggiotaggio.

Il processo verte sull'utilizzo da parte Ifil (oggi fusa in Exor) di contratti derivati per conservare il 30% di Fiat dopo la conversione in azioni del prestito concesso anni fa da un pool di banche.

"La pronuncia di proscioglimento degli imputati non resiste al controllo di legittimità e deve essere annullata", si legge nella sentenza.

Sul sito www.reuters.com altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia