Ue, mercato unico a rischio disintegrazione -Monti

lunedì 15 ottobre 2012 11:37
 

BRUXELLES, 15 ottobre (Reuters) - L'Europa deve compiere uno sforzo maggiore per arrivare al pieno compimento del mercato unico che, senza tale impegno, rischia di essere disintegrato, secondo il presidente del Consiglio Mario Monti.

"Non possiamo pensare che il mercato unico andrà avanti con un investimento minimo di capitale politico. Dobbiamo accettare la scomoda verità che il mercato unico è soggetto al rischio di essere travolto, incluso quello di un ritorno al passato fino alla sua disintegrazione", ha detto Monti intervenendo, in video-conferenza, alla sessione d'apertura della "Single Market Conference", promossa dalla Commissione europea a Bruxelles.

Andare avanti sulla strada del mercato unico, ha aggiunto il premier, "è cruciale per la ripresa dell'economia ed è la via migliore per facilitare l'assorbimento degli squilibri macro economici nella zona euro".

"Ci dobbiamo concentrare su governance, implementazione e rafforzamento" delle regole del mercato unico.

Monti ha poi aggiunto che il meccanismo europeo di supervisione sulle banche deve essere integrato con garanzie sui depositi e con la soluzione della crisi del sistema creditizio.

"Dobbiamo andare avanti verso una maggiore integrazione del mercato finanziario, creando un meccanismo di supervisione unico, affiancato nel tempo da regole armonizzate sulle garanzie dei depositi bancari e dalla fine della crisi del sistema bancario".

Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia