Monti ripete che non vuole guidare governo dopo elezioni

giovedì 27 settembre 2012 07:58
 

NEW YORK, 27 settembre (Reuters) - Il presidente del Consiglio Mario Monti ha ripetuto ieri dagli Stati Uniti che non intende restare al governo dopo le prossime elezioni, che si terranno probabilmente ad aprile, e che la parola tornerà ai partiti.

"No, naturalmente", ha risposto il premier alla domanda se intenda restare capo del governo, durante un'intervista trasmessa ieri dalla rete tv statunitense PBS.

"Io e l'intero governo dovremo dare le dimissioni quando si terranno le elezioni, probabilmente il prossimo aprile. Dopo di allora toccherà ai partiti politici, sulla base del risultato del voto, esprimere i propri intenti sulla nuova configurazione politica dell'Italia".

Nell'intervista, Monti ha riconosciuto che "non essere un politico, non dover lottare per il consenso, ma semplicemente provare e avere il sostegno dei tre maggiori partiti in Parlamento...", ha aiutato la sua azione di governo in un momento di emergenza economica per l'Italia.

- Sul sito www.reuters.it le altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia