Italia, cura per risanamento non è finita - Monti a PBS

giovedì 27 settembre 2012 07:45
 

NEW YORK, 27 settembre (Reuters) - Nell'ultimo anno il governo italiano è stato costretto ad applicare misure economiche molto dure ma le cure per risanare l'economia del paese non sono ancora finite.

Lo ha detto il Presidente del Consiglio Mario Monti in un'intervista trasmessa ieri dall'emittente americana PBS. "Gli italiani sono stati sottoposti alle cure più intensive e pesanti mai affrontate", ha detto Monti, che poi ha aggiunto: "E' un trattamento rigoroso che, tra l'altro, non credo sia ancora terminato". Il modo in cui i cittadini hanno fatto fronte alla situazione, però, aiuta a sfatare i pregiudizi che dipingono la società italiana come refrattaria all'imposizione qualsiasi regola, ha spiegato il premier.

"In realtà [gli italiani] desiderano un'autorità e un governo. E' il sistema politico che spesso non ha saputo rispondere fornendo i governi di cui c'era bisogno", ha detto Monti.

Durante l'intervista, registrata a New York in occasione dell'apertura dei lavori delle Nazioni Unite, il premier ha parlato a lungo della crisi che sta attraversando il vecchio continente. Ma ha bocciato l'eventualità di una possibile frammentazione dell'Unione Europea, assicurando che "la Grecia continuerà a far parte dell'Eurozona".

Per superare la crisi attuale, però, non basta che ogni paese membro rimetta in ordine i propri conti pubblici: "E' necessario anche un rafforzamento della governante dell'insieme, non solo delle parti", ha detto Monti richiamando il bisogno di rafforzare le regole anche a livello europeo.

- Sul sito www.reuters.it le altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia