Grecia, governo affronta primo sciopero anti-austerity

mercoledì 26 settembre 2012 11:51
 

ATENE, 26 settembre (Reuters) - Saracinesche dei negozi abbassate, voli e treni sospesi e ospedali con staff di emergenza oggi in Grecia, nel primo grosso sciopero anti-austerity da quando la nuova coalizione di governo si è insediata a giugno.

Indetto dai due più grandi sindacati del paese, che rappresentano circa la metà della forza lavoro, lo sciopero dovrebbe portare migliaia di greci per strada a protestare contro la nuova serie di misure richieste da Ue e Fmi.

"Le nuove misure sono insostenibili, inique e peggiorano solo la crisi. Siamo determinati a combattere fino alla vittoria", ha detto Costas Tsikrikas, capo del sindacato Adedy, del settore pubblico. "Chiediamo a tutti i lavoratori di unirsi a noi nella marcia contro le politiche che la troika sta imponendo".

Circa 3.000 poliziotti - il doppio del numero normalmente impiegato per le dimostrazioni - sono di guardia nel centro di Atene, con le autorità che temono scontri simili a quelli che hanno segnato le proteste nel passato.

In vista delle manifestazioni di piazza in giornata, le navi restano attraccate in porto, i musei e monumenti chiusi e i controllori di volo si astengono dal lavoro per tre ore.

I sindacati si lamento dei tagli alla spesa per circa 12 miliardi di euro nei prossimi due anni, che la Grecia ha promesso all'Unione europea e al Fondo monetario internazionale per assicurarsi la prossima tranche di aiuti.

- Sul sito www.reuters.it le altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia