September 25, 2012 / 12:06 PM / 5 years ago

PUNTO 1 - Risparmio gestito, raccolta torna positiva ad agosto

5 IN. DI LETTURA

* Sistema in nero per 1,75 mld, prima volta da marzo

* Saldo da inizio anno resta in rosso per circa 7 mld

* Monetari riducono deflussi di oltre 5 volte ad agosto (Aggiunge commenti, dettagli)

MILANO, 25 settembre (Reuters) - Dopo quattro mesi consecutivi di emorragia, il sistema del risparmio gestito in Italia torna in nero ad agosto grazie alle sottoscrizioni di fondi aperti - obbligazionari in testa - e di gestioni di portafoglio istituzionali.

In un mese tradizionalmente poco significativo per il settore, l'industria raccoglie 1,75 miliardi secondo i dati preliminari diffusi oggi da Assogestioni.

Le sottoscrizioni superano i riscatti per la prima volta da marzo, quando si era sperato in un'inversione di tendenza dopo un anno di deflussi.

Il patrimonio a fine agosto si attesta a 976,8 miliardi, leggermente sopra i livelli di marzo (973 miliardi) grazie ai flussi e all'effetto mercato.

"Vorrei sperare che si tratti di un piccolo segnale di riavvicinamento allo strumento fondi e dell'emergere della consapevolezza che in una fase di complessità come quella attuale c'è necessità di un supporto professionale all'investimento", ha detto a Reuters Giovanni Papini, Amministratore Delegato UBS Global Asset Management Italia.

"Non gli darei un valore eclatante ma un valore positivo", ha aggiunto.

Il bilancio del sistema resta in rosso nei primi otto mesi dell'anno per circa 7 miliardi. Il segno meno è dovuto in larga parte ai deflussi dalle gestioni di portafoglio (-6,85 miliardi), specialmente retail (-5,3 miliardi). A fine agosto le sottoscrizioni di fondi chiusi hanno quasi compensato i deflussi da quelli aperti, lasciando uno sbilancio negativo di circa 200 milioni per le gestioni collettive nel 2012.

Continua Raccolta Obbligazionari

Come a marzo a intercettare la raccolta erano stati soprattutto i fondi obbligazionari, anche ad agosto questa categoria registra sottoscrizioni per 1,6 miliardi (quasi la metà, tuttavia, rispetto ai 3,16 miliardi di luglio), confermandosi la più richiesta con flussi positivi per 13,4 miliardi da inizio anno. Si tratta anche della categoria più rappresentativa in termini di patrimonio, pesando per quasi metà (48,2%) degli asset under management complessivi dei fondi aperti.

"I flussi si sono concentrati sui prodotti obbligazioni e flessibili", ha detto Alessandro Rota, direttore ufficio studio di Assogestioni in un video di commento ai dati. I flessibili hanno raccolta il mese scorso circa 240 milioni di euro.

"In particolare, all'interno di queste macrocategorie, un discreto successo hanno avuto i prodotti a scadenza che uniscono alla semplicità di una obbligazione i vantaggi di un prodotto come il fondo comune che sono diversificazione di portafoglio e gestione professionale", ha aggiunto.

Ma il saldo positivo dei fondi aperti si deve ad agosto anche ad un rallentamento della fuga dagli azionari (-276 milioni dai -986 milioni di luglio) e, sopratutto, dai monetari (-582 milioni dai -3,26 miliardi del mese precedente).

"La riduzione dei deflussi dagli azionari non la leggerei ancora in chiave positiva perchè la propensione al rischio mi sembra ancora molto molto bassa", ha detto Papini.

Esteri Catalizzano Flussi

Ancora una volta sono i fondi di diritto estero i principali destinatari dei flussi in entrata, con una raccolta per 1,63 miliardi (+11,5 miliardi da inizio anno) e un peso sul patrimonio dei fondi aperti pari a quasi il 70%. Viceversa, i fondi di diritto italiano vedono uscire 722 milioni con un saldo negativo che, da gennaio, sfiora i 13 miliardi.

"Nel nostro caso il dato è positivo per il successo del filone della diversificazione valutaria", spiega Papini. In particolare Ubs, che ad agosto ha raccolto quasi 170 milioni, offre un fondo obbligazionario flessibile in cui il gestore ha la possibilità, per conto del cliente, di avere un'esposizione diversificata a valute dei paesi sviluppati.

Un contributo positivo per quasi 700 milioni è arrivato il mese scorso anche dalle gestioni di portafoglio grazie alla raccolta di quelle istituzionali (923 milioni).

Tra i singoli gestori si segnalano i risultati di AM Holding - 250 milioni circa soprattutto a carico dei fondi aperti - e del gruppo Banco Popolare, 320 milioni circa in cui fanno la parte del leone le gestioni patrimoniali istituzionali (+485 milioni). Fra gli esteri, il gruppo Deutsche Bank registra afflussi per circa 310 milioni.

(Maria Pia Quaglia)

Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below