Spagna considera riforma pensioni, pacchetto di aiuti in vista

venerdì 21 settembre 2012 09:42
 

MADRID, 21 settembre (Reuters) - La Spagna sta considerando la possibilità di congelare le pensioni e anticipare l'aumento dell'età pensionabile, già in programma, in una corsa per tagliare le spese e centrare le condizioni per accedere a un salvataggio internazionale. Lo hanno riferito fonti a conoscenza della materia.

Le misure consentirebbero risparmi per 4 miliardi di euro all'anno e l'adempiemnto alle raccomandazioni contenute in un documento dell'Unione europea reso noto a maggio, che fonti di alto livello della zona euro hanno detto potrebbe essere usato come base per i termini di un programma di aiuto sovrano.

L'anticipo dell'innalzamento dell'età per le pensione a 67 anni dagli attuali 65, che da programma dovrebbe scattare nei prossimi 15 anni, è già cosa fatta, mentre il congelamento dell'indicizzazione annuale delle pensioni all'inflazioni è ancora sotto esame.

La Spagna, nuovo epicentro della crisi della zona euro dopo Grecia, Irlanda e Portogallo, sta indugiando a presentare una richiesta di aiuto esterno che le consentano di gestire un alto deficit e elevato costi di finanziamento.

Le nuove misure sulle pensioni, che potrebbero essere annunciate al più tardi la prossima settimana insisme alla finanziaria 2013, manderebbero un forte segnale agli investitori sulla serietà dell'impegno della Spagna a implementare riforme strutturali, ritardate per la pesantezza del loro costo politico.

Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia