PUNTO 2-Alcoa, chiarita questione energia, Glencore decide a giorni

mercoledì 19 settembre 2012 16:41
 

* Cappellacci spera in offerta entro dieci giorni

* Governo garantisce sgravi energia in linea con Ue (Aggiunge dichiarazione)

di Francesca Piscioneri

ROMA, 19 settembre (Reuters) - Il gruppo svizzero Glencore ha ricevuto dal governo e dalla Regione Sardegna tutte le informazioni richieste sul costo dell'energia e sul contesto infrastrutturale riguardanti lo stabilimento sardo di Alcoa . Dunque a giorni l'azienda comunicherà se intende procedere con un'offerta concreta per acquistare lo stabilimento dell'alluminio di Portovesme che la multinazionale americana dismetterà entro l'anno.

E' quanto è emerso dall'incontro di stamani a Roma presso il ministero dello Sviluppo economico tra governo, Regione Sardegna e Glencore che, insieme ad altri due gruppi, ha manifestato un interesse per rilevare il sito ma è frenata soprattutto dai costi dell'energia.

C'è chi, come Alberto Pili, consigliere provinciale Carbonia-Iglesias, si spinge a dire che un'offerta arriverà.

"Il governo ha fornito le garanzie richieste da Glencore circa il mantenimento della tariffa a 35 euro nel lungo periodo (15 anni). Condizione ritenuta indispensabile per giustificare un piano di investimenti per ammodernare l'impianto di Portovesme. Glencore si è impegnata a sciogliere le sue riserve e a formulare la lettera d' intenti ad Alcoa entro i prossimi 10 giorni", ha spiegato a Reuters Pili, che segue da vicino la vicenda pur non essendo oggi presente all'incontro.

"Nel corso del confronto, il Mise ha - in modo conclusivo - illustrato ai rappresentanti del gruppo svizzero le condizioni, coerenti con la normativa dell'Unione europea, alle quali è possibile utilizzare energia elettrica nel breve e nel medio-lungo periodo", si legge in una nota diffusa al termine della riunione tra il sottosegretario Claudio De Vincenti e i presidenti della Regione Sardegna Ugo Cappellacci, della Provincia Carbonia-Iglesias Salvatore Cherchi, e la multinazionale.

La Regione da parte sua ha fornito "tutte le informazioni necessarie riguardanti la situazione infrastrutturale attuale e le nuove soluzioni funzionali al miglior esercizio delle attività produttive".   Continua...