Btp chiudono in calo, pesano consistenti aste Spagna, spread 346 pb

lunedì 17 settembre 2012 17:54
 

MILANO, 17 settembre (Reuters) - Il mercato obbligazionario
italiano aumenta il calo nel corso del pomeriggio, trascinato
dal mercato spagnolo, a sua volta appesantito dall'imminenza
delle sue aste a breve e medio-lungo. 
    "Il peggioramento nel pomeriggio, comunque contenuto ed
entro un range ragionevole, è tutto dovuto a un effetto
trascinamento del mercato spagnolo" dice uno strategist.
    Lo spread, che si è ristretto di circa 100 punti in meno di
due settimane, ha toccato un massimo a 349 punti base per poi
assestarsi in chiusura in area 346 pb da 335 punti base della
chiusura di venerdì. La scorsa settimana aveva segnato un minimo
dal 3 aprile scorso a 327 punti base. 
    Il rendimento del Btp decennale, che è sceso venerdì sotto
la soglia del 5% per la prima volta da marzo,
stasera è risalito a 5,12% dal 5,02% dell'ultima chiusura.  
    Più preoccupante è visto il rendimento del decennale
spagnolo che è tornanto sopra la soglia del 6%.
    Questa settimana sono stimate aste in Europa per un totale
di circa 16 miliardi. 
    Madrid offrirà domani titoli a breve (12 e 18 mesi) per
3,5-4,5 miliardi, mentre giovedì sarà la volta dei titoli a
medio-lungo per la medesima quantità: in offerta c'è il nuovo
bond a 3 anni (31 ottobre 2015) e la riapertura dell'attuale
benchmark gennaio 2022. 
    "La Spagna ha provato a forzare il mercato con un ammontare
di offerta superiore al solito sfruttando il tono
complessivamente più positivo del mercato" dice un dealer.
Solitamente la Spagna offriva i titoli per un ammontare di
2,5-3,5 miliardi. 
    La Spagna, riluttante a chiedere aiuti a condizioni di
ulteriore austerità, ha comunicato ai ministri delle Finanze
venerdì che delinerà entro fine settembre un nuovo programma di
riforme strutturali basate sulle raccomandazioni della Ue. 
    Oggi il ministro delle Finanze francese Pierre Moscovici ha
ribadito che è la Spagna a dover decidere se chiedere aiuti, ma
tutti gli strumenti sono disponibili. 
    Questa settimana anche la Germania sarà impegnata in
un'asta: offrirà 5 miliardi del suo Schatz a 2 anni settembre
2014 che quota sul mercato stamane un rendimento dello 0,90%,
dopo aver visto nelle scorse settimana anche livelli negativi. 
    Attenzione domani anche per l'indice Zew, espressione del
parere di investitori ed analisti sulle condizioni dell'economia
tedesca in settembre. Dopo il -25,5 di agosto, il dato di
settembre è atteso in miglioramenteo a -19,0.          
    
========================== 17,30 =============================  
 
FUTURES BUND DIC.           139,00   (+0,26)          
FUTURES BTP DIC.            105,30   (-0,67)           
BTP 2 ANNI  (NOV 14)    107,103  (-0,165) 2,594%   
BTP 10 ANNI (SET 22)   103,566  (-0,658) 5,104%   
BTP 30 ANNI (SET 40)    89,312  (-0,478) 5,857%  
========================= SPREAD (PB)=========================  
                                             ULTIMA CHIUSURA    
TREASURY/BUND 10 ANNI   18            19
BTP/BUND 2 ANNI          251           243        
BTP/BUND 10 ANNI       346           335    
livelli minimo/massimo              339,8-348,8  327,0-343,2  
BTP/BUND 30 ANNI       338           330        
SPREAD BTP 10/2 ANNI                   251,0         249,6      
  
SPREAD BTP 30/10 ANNI                   75,3          79,8      
============================================================== 
    
    
Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano. 
Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia