Btp ritracciano dopo potente recente rally,pochi spunti,spread 344 pb

lunedì 17 settembre 2012 11:48
 

MILANO, 17 settembre (Reuters) - Ritraccia leggermente il
mercato obbligazionario italiano stamane, seguendo il trend
avviato già venerdì pomeriggio, tra scambi contenuti e senza
tensioni in una seduta che non offre spunti di rilievo. 
    I dealer dicono che il calo è dovuto soprattutto a prese di
beneficio dopo il potente rally della scorsa settimana e ad
aggiustamenti di posizioni. 
    "Ha tutta l'aria di essere una seduta assolutamente
interlocutoria oggi. Ci sono pochi scambi, si prende beneficio,
ma senza esagerare, si aggiustano le posizioni, insomma si fa un
po' d'ordine dopo i grandi eventi della scorsa settimana" dice
un dealer facendo riferimento alla sentenza della Corte
Costituzionale tedesca, al nuovo programma di quantitative
easing della Fed e al piano di acquisti della Bce.
    Lo spread, che si è ristretto di circa 100 punti in meno di
due settimane, stamane gravita in area 344 punti base in leggero
allargamento da 335 punti base della chiusra di venerdì. La
scorsa settimana aveva segnato un minimo dal 3 aprile scorso a
327 punti base. 
    Il rendimento del Btp decennale, che è sceso venerdì sotto
la soglia del 5% per la prima volta da marzo, oggi
 è al 5,07% dal 5,02% dell'ultima chiusura.  
    "Non mi aspetto spunti oggi, ma la settimana è interessante
soprattutto per il primario" dice un dealer.
    Questa settimana sono stimate aste in Europa per un totale
di circa 16 miliardi, con l'attenzione soprattutto per l'asta
sullo Schatz tedesco mercoledì e per le aste spagnole di
giovedì, con l'offerta del nuovo 3 anni insieme alla riapertura
del 10 anni.  
    "Con la riduzione del ruolo di investimento rifugio dei
titoli tedeschi visto in questi ultimi giorni, i loro rendimenti
bassissimi certamente non sono più così appetibili e quindi
anche le aste possono diventare un problema" dice un dealer.
    La Germania offrirà 5 miliardi del suo schatz a 2 anni
settembre 2014 che quota sul mercato stamane un rendimento dello
0,90%, dopo che aveva visto nelle scorse settimana anche livelli
negativi. 
   L'attenzione - per ragioni diverse rispetto alla Germania -
va anche alle emissioni spagnole, soprattutto per il test sul
decennale. 
    La Spagna si è impegnata a delineare entro fine settembre un
nuovo programma di riforme strutturali basate sulle
raccomandazione dell'Ue. Una mossa che, secondo diversi
osservatori, dovrebbe aprire la strada ad una richiesta di aiuti
all'Europa in tempi relativamente brevi, forse già in ottobre,
probabilmente sotto forma di una linea di credito precauzionale
da parte dell'Esm. In un'intervista apparsa ieri, il banchiere
centrale austriaco Nowotny ha ricordato che la Spagna dovrà
richiedere un programma di aiuti prima di essere inclusa nel
programma Bce di acquisto bond. 
    Il decennale spagnolo gennaio 2022 quota oggi un rendimento
del 5,907%, con uno spread con il bund tedesco in area 420 punti
base. 
        
========================== 11,25 =============================  
 
FUTURES BUND DIC.           139,10   (+0,36)          
FUTURES BTP DIC.            105,41   (-0,56)           
BTP 2 ANNI  (NOV 14)    107,062  (-0,205) 2,612%   
BTP 10 ANNI (SET 22)   103,672  (-0,541) 5,089%   
BTP 30 ANNI (SET 40)    89,322  (-0,470) 5,856%  
========================= SPREAD (PB)=========================  
                                             ULTIMA CHIUSURA    
TREASURY/BUND 10 ANNI   22            19
BTP/BUND 2 ANNI          252           243        
BTP/BUND 10 ANNI       344           335    
livelli minimo/massimo              339,8-344,7  330,5-343,2  
BTP/BUND 30 ANNI       336           330        
SPREAD BTP 10/2 ANNI                   247,7         249,6      
  
SPREAD BTP 30/10 ANNI                   76,7          79,8      
============================================================== 
    
    
Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano. 
Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia