PROFILO-Renzi, antagonista di Bersani a primarie centrosinistra

mercoledì 12 settembre 2012 13:46
 

* Domani da Verona parte la sua campagna elettorale per le primarie

* Il "rottamatore" nel 2008 sbaragliò a sorpresa a Firenze i leader del Pd

* E' accusato di non avere finora un programma chiaro. Piace a destra

di Massimiliano Di Giorgio

ROMA, 12 settembre (Reuters) - Se essere imitati da un comico è sintomo di popolarità, il 37enne Matteo Renzi, candidato alle primarie del centrosinistra per palazzo Chigi, è certamente divenuto un politico popolare. Da mesi il primo cittadino di Firenze è un protagonista degli sketch tv di Maurizio Crozza, che lo dipinge come un allegro sindaco-bambinone con tanto di zainetto sulle spalle.

"La sinistra è vecchia... Io voglio un gioco nuovo e del cioccolato", dice Crozza-Renzi sul palco, scherzando sul "nuovismo" del "rottamatore" che fa del ricambio generazionale la sua bandiera perché "la classe dirigente degli ultimi 20 anni ha fallito" ed è ora che passi la mano.

Altri ironizzano sulla vaghezza del programma di Renzi che domani, a Verona, darà il via alla sua campagna elettorale in vista delle primarie di novembre.

"Hanno bussato alla porta e non c'era nessuno! Era Matteo Renzi!", ha scherzato un altro comico famoso, Beppe Grillo, che però è anche un avversario politico, col suo Movimento 5 Stelle che nei sondaggi fa concorrenza a Pd e Pdl, spesso con argomenti anti-casta che usa pure lo stesso Renzi.

Ma la candidatura di questa sorte di enfant terrible del Pd, partito indicato come favorito alle elezioni della prossima primavera, va presa sul serio.   Continua...