Italia vuole che il fondo salva-stati compri debito pubblico

mercoledì 20 giugno 2012 07:59
 

LOS CABOS, Mexico, 20 giugno (Reuters) - L'Italia ha proposto al G20 in Messico che i fondi salva Stati della zona euro inizino ad essere usati per comprare il debito dei Paesi europei in difficoltà e questa idea dovrebbe essere discussa nell'incontro di venerdì a Roma tra i leader di Italia, Germania, Francia e Spagna.

La proposta italiana prevede che si utilizzino i fondi di salvataggio, EFSF e ESM, per acquistare titoli di Stato di Paesi come Spagna e Italia sul mercato secondario per aiutare la discesa degli spread e ridurre i costi di rifinanziamento.

Monti ha chiarito che non si tratta di una richiesta di salvataggio.

Entrambi gli strumenti hanno la potenzialità di acquistare debito sovrano, ma finora solo la Bce è stata attiva su questo fronte, acquistando oltre 210 miliardi di euro dal lancio del programma di acquisto nel maggio 2010.

"L'idea è stabilizzare il costo di rifinanziamento, specialmente per i Paesi che stanno implementando le loro riforme e questo obiettivo deve essere chiaramente separato dall'idea di un salvataggio", ha detto Monti nel corso di una conferenza stampa a Los Cabos alla fine del vertice dei G20.

Il presidente francese Francois Hollande ha detto che non sono state prese decisioni sull'uso di questi fondi ma che l'idea merita di essere esplorata.

"L'Italia ha lanciato un'idea che merita di essere considerata", ha detto Hollande ai giornalisti, rispondendo ad una domanda di Reuters.

Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia