Grecia,più lontano rischio default disordinato,resta crisi-Fitch

lunedì 18 giugno 2012 17:20
 

LONDRA, 18 giugno (Reuters) - La vittoria - seppur di stretta misura - di Nuova Democrazia alle elezioni parlamentari in Grecia di ieri significa che è venuto meno il rischio di un default disordinato della Grecia e della sua uscita dall'euro nel breve termine.

Lo dice l'agenzia di rating Fitch.

Di conseguenza, l'agenzia non metterà la sua valutazione relativa ai paesi della zona euro in Rating Watch Negativo come aveva detto avrebbe fatto nel caso di una probabilità a breve termine di uscita della Grecia dall'euro.

Il nuovo governo - che è a sostegno del programma Ue/Fmi - potrebbe entrare in vigore prima del vertice Ue del 28-29 giugno.

La crisi in Grecia e nella zona euro rimane tuttavia intensa. L'austerità fiscale, la dolorosa riforma strutturale insieme alla forte opposizione parlamentare guidata da Sryzia renderanno il nuovo governo greco probabilmente fragile, sottolinea l'agenzia.

Il ritmo di contrazione economica sta quasi certamente accelerando. La posizione di liquidità del paese si sta rapidamente deteriorando, il che fa emergere l'urgenza di formare il nuovo governo e di riprendere le erogazioni nel quadro del programma Ue/Fmi.

Non sarà facile alleggerire significativamente il programma di austerità senza dover ricevere fondi supplementari, anche se c'è un certo margine di manovra sul profilo finanziario del programma esistente.

Se da una parte i rischi provenienti dalla Grecia sono diminuiti per il momento, la gravità della crisi sistemica che pesa sulla zona euro è improbabile che possa diminuire fintanto che i leader europei non metteranno a punto una credibile road-map che completerà l'unione monetaria con una maggiore integrazione fiscale e finanziaria, osserva Fitch.

Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia