G20 intensificherà pressioni su Europa per soluzione duratura crisi

lunedì 18 giugno 2012 08:46
 

LOS CABOS, Messico, 18 giugno (Reuters) - Archiviate le elezioni greche, con la vittoria del fronte pro euro, il G20 aumenterà le pressioni sull'Europa per una strategia di lungo termine capace di mettere al sicuro l'unione monetaria e porre fine alle turbolenze dei mercati finanziari.

L'evoluzione della crisi debitoria europea sarà il tema focale del vertice di due giorni del gruppo dei 20 - che parte oggi a Los Cabos in Messico - per quanto l'esito del voto in Grecia abbia allontanato i timori più immediati di una disgregazione dell'area euro.

Il G20 vuole segnali dall'Europa verso l'adozione di un programma d'azione, con una previsione precisa dei tempi, per il consolidamento dell'unione finanziaria, fiscale e politica. Direzione che tuttavia, al momento, i leader della regione non sono stati ancora in grado di indicare, nonostante sia ormai alle porte il vertice europeo di fine giugno.

Intanto nella notte il G7 ha commentato positivamente l'esito delle elezioni in Grecia, sottolineando che è nell'interersse di tutti che Atene rimanga nell'euro.

"Salutiamo positivamente l'impegno della zona euro a lavorare insieme al prossimo esecutivo greco per assicurare che il paese rimanga su un percorso verso le riforme e la sostenibilità all'interno dell'area euro", si legge nel comunicato diffuso dal G7.

Sul sito www.reuters.it le altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia