Francia rispetterà target deficit senza austerity - MinFin a Tv

giovedì 14 giugno 2012 08:36
 

PARIGI, 14 giugno (Reuters) - La Francia porterà il suo deficit al 3% del Pil nel 2013, rispettando i target europei, senza imporre tagli di vasta scala della spesa pubblica.

Lo ha detto il ministro delle Finanze Pierre Moscovici, spiegando che il provvedimento per la correzione del deficit dell'anno in corso verrà inoltrato al Parlamento all'inizio di luglio, dopo una verifica approfondita delle finanze pubbliche, e si concentrerà sull'aumento delle entrate, principalmente atttraverso un aumento delle tasse e in parte attraverso risparmi sulla spesa.

"La Francia si è impegnata con i suoi partner per ridurre il deficit al 4,5% nel 2012...e al 3% nel 2013. Rispetteremo questi target" ha detto Moscovici alla televisione France 2.

"Possiamo assoultamente centrare questi obiettivi senza misure di austerity" ha aggiunto.

Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia