Salute, governo valuta rimodulazione "più equa" per ticket - Balduzzi

mercoledì 13 giugno 2012 18:31
 

ROMA, 13 giugno (Reuters) - Il ministro della Salute Renato Balduzzi ha detto oggi che sta valutando una riforma dei criteri sui ticket sanitari previsti da un decreto del precedente governo di centrodestra, al fine di evitarne la "insostenibilità dell'impatto sociale e assistenziale".

"L'alternativa a cui si sta pensando è quella di modalità di partecipazione alla spesa sanitaria e assistenziale da parte dei cittadini socialmente più equa, e definita in modo tale da non creare problemi ai pazienti affetti da patologie croniche, e che tenga anche conto della numerosità del nucleo familiare", ha detto il ministro in un comunicato.

"In questo modo il contributo che ciascun assistito può essere chiamato a dare sarà di importo modesto e comunque correlato al reddito familiare".

Secondo i calcoli di alcune associazioni di consumatori, nel 2012 si spenderanno in media 142 euro di ticket sanitari a persona.

La manovra finanziaria del luglio 2011 ha ripristinato i ticket da 10 euro sulle visite specialistiche e diagnostiche e prevede dal 2014 nuove "misure di compartecipazione" alla spesa sanitaria.

(Massimiliano Di Giorgio)

- Sul sito www.reuters.it le altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia