Fisco, Svizzera e Italia sono concordi in lotta evasione - Monti

martedì 12 giugno 2012 14:29
 

* Monti non scopre carte su condizioni Italia per accordo

* Italia ribadisce centralità lotta evasione

* Svizzera dice di non volere capitali non dichiarati

* Il nodo della sanatoria resta sul tavolo

di Giuseppe Fonte

ROMA, 12 giugno (Reuters) - Svizzera e Italia hanno "l'obiettivo comune di contrastare l'evasione fiscale" e la volontà di concludere "bene e presto" il negoziato avviato per tassare i capitali detenuti illecitamente in territorio elvetico da cittadini italiani.

Lo ha detto il presidente del Consiglio, Mario Monti, nella conferenza stampa congiunta con la presidente svizzera Eveline Widmer-Schlumpf al termine dell'incontro a Palazzo Chigi.

La Svizzera vuole siglare con l'Italia un accordo analogo a quello raggiunto con Gran Bretagna, Austria e Germania e noto come Schema Rubik, che prevede anche una sanatoria per le imposte evase nel passato.

Monti ha evitato di scoprire troppo le carte limitandosi a sottolineare "il buon andamento del gruppo di lavoro bilaterale" sulla doppia imposizione e sullo scambio di informazioni.   Continua...