RPT-Rai, Idv chiede audizione Tarantola, mal di pancia Pdl su nuovo cda

lunedì 11 giugno 2012 14:38
 

(Corregge refuso nel sommario)

* Domani si riunisce l'ufficio di presidenza della commissione di vigilanza

* E' ancora guerra sulle modalità di nomina di sette membri del cda

* Il Pd vorrebbe tecnici indicati da Monti, il centrodestra tentato dal blitz

di Massimiliano Di Giorgio

ROMA, 11 giugno (Reuters) - Il leader dell'Italia dei Valori Antonio Di Pietro ha chiesto oggi di accertare "competenza" e "indipendenza" della vice dg di Bankitalia Anna Maria Tarantola, indicata dal premier Mario Monti come prossima presidente Rai, mentre l'Udc e una parte del Pd chiedono al governo di proporre un cda "tecnico" e nel Pdl monta l'insofferenza.

La Tarantola, che per il momento non rilascia dichiarazioni, dovrà ottenere almeno due terzi dei voti - 27 su 40 - dei componenti della Commissione parlamentare di vigilanza Rai per poter effettivamente guidare l'azienda pubblica radio-tv. Il che significa che dovrà avere il consenso dei partiti, accusati da anni di "occupare" la Rai.

E solo dopo il suo insediamento a viale Mazzini scatterà il via libera definitivo anche per il candidato direttore generale Rai di Palazzo Chigi, l'ex Ad di Wind Luigi Gubitosi.

  Continua...