11 giugno 2012 / 11:50 / 5 anni fa

PUNTO 2-Italia ha già fatto il necessario per salvarsi - Passera

* Ministro commenta salvataggio Ue banche spagnole

* Dice che decreto per sviluppo è pronto

* Riccardi: meno preoccupati che in novembre (Aggiunge dichiarazione di Riccardi a paragrafi 6-7)

di Elvira Pollina

MILANO, 11 giugno (Reuters) - L'Italia ha già fatto quello che era necessario per salvarsi nei mesi scorsi mettendo in sicurezza i propri conti pubblici.

Lo ha detto il ministro dello Sviluppo Corrado Passera a margine di un convegno a Milano, all'indomani dell'annuncio del piano Ue di salvataggio del settore bancario spagnolo.

"L'Italia ha fatto quello che era necessario per salvarsi e salvare se stessa dal punto di vista finanziario nei mesi scorsi", ha risposto il ministro a chi gli chiedeva se un salvataggio dell'Italia sia, dopo il caso spagnolo, più vicino o più lontano.

Passera ha sottolineato come la disciplina imposta dal governo Monti in termini di conti pubblici metta l'Italia "tra i Paesi che meglio possono affrontare il turbine finanziario in cui si trova l'Europa".

Nel giorno in cui l'Istat ha confermato una contrazione del Pil nel primo trimestre pari allo 0,8%, il dato peggiore dall'inizio del 2009, il ministro ha ribadito che al consolidamento finanziario va affiancato un programma per la crescita, tema su cui il Paese deve riconquistare credibilità.

"E' chiaro che l'altro pezzo del risanamento è quello che deve passare per la crescita... Abbiamo pronto un decreto con norme molto rilevanti per aiutare le imprese a creare posti di lavoro".

^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^

Per una ANALISI su decreto sviluppo

^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^

CROLLO EURO PIU' COSTOSO DI AIUTO A PAESI IN DIFFICOLTA'

In un'intervista telefonica con Reuters, il ministro per la Cooperazione internazionale e l'integrazione, Andrea Riccardi, ammette che la situazione italiana non lascia tranquilli ma il contesto è meno negativo rispetto all'insediamento del governo, lo scorso novembre.

"Noi siamo preoccupati da sempre. Questo governo è nato in una grande preoccupazione. E' nato all'insegna della preoccupazione, e il nostro impegno è stato sempre accompagnato dalla preoccupazione di evitare l'abisso. Questo è chiaro. Oggi siamo molto attenti di quello che succede in Spagna, ma siamo molto meno preoccupati di novembre", ha risposto il ministro alla domanda se il governo tema l'effetto contagio dopo la Spagna.

Per Passera, che prima di entrare nel governo era amministratore delegato di Intesa SanPaolo, il bailout del settore bancario spagnolo significa che l'Europa è in grado di fare quello che è necessario per evitare la disintegrazione del progetto dell'euro.

"Ci si salva tutti insieme o, perlomeno, nessuno si salva da solo", ha rimarcato il ministro, sottolinenado come Madrid abbia presentato un piano credibile, cui l'Europa ha risposto adeguatamente.

Del resto, ha aggiunto Passera, "il costo di non salvare l'Europa e di lasciar disintegrare l'euro - rischio assolutamente evitabile - sarebbe più alto rispetto a quello di aiutare i Paesi in difficoltà ad aggiustarsi".

I ministri finanziari della zona euro hanno concordato sabato lo stanziamento di un prestito fino a 100 miliardi di euro per la ricapitalizzazione della banche spagnole.

Queste ultime sono in seria difficoltà per lo scoppio di una bolla immobiliare. Il bailout aiuterà così il governo iberico ad affrontare una crisi non gestibile autonomamente, visti anche gli alti costi di finanziamento che deve affrontare Madrid.

- Ha collaborato Steve Scherer da Roma

Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below