Governo, Bersani striglia Pd: no a critiche che provocano instabilità

venerdì 8 giugno 2012 16:59
 

ROMA, 8 giugno (Reuters) - Dopo che nei giorni scorsi il responsabile economico del Pd Stefano Fassina ha ipotizzato il voto anticipato a ottobre per il rischio di esaurimento della spinta riformatrice del governo, il segretario Pier Luigi Bersani ha invitato i dirigenti del partito a non rilasciare dichiarazioni che provochino instabilità.

"Attenzione: qui diciamo tutto quel che pensiamo", ha detto il leader democratico nel suo intervento conclusivo alla Direzione nazionale, "fuori da qui ognuno nel suo compito non ci possono essere sbavature: tutte le critiche devono essere al di qua dell'induzione di instabilità".

"Siamo a un passaggio crucialissimo", ha ammonito Bersani, "e non stiamo qui a togliere le castagne dal fuoco alla destra".

Il segretario del Pd ha riconfermato la "lealtà al governo" fino alla scadenza natirale della legislatura, nella primavera 2013.

(Massimiliano Di Giorgio)

Sul sito www.reuters.it le altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia