Zona euro, in discussioni ultime ore cresce urgenza di fare - Monti

giovedì 7 giugno 2012 14:13
 

PALERMO, 7 giugno (Reuters) - I contatti in corso in queste ore tra i leader della zona euro mostrano come cresca la consapevolezza dell'urgenza di intervenire per contrastare la crisi dei debiti sovrani e salvare l'euro.

Lo ha detto il presidente del Consiglio, Mario Monti, sollecitando una riforma della governance europea.

"Le discussioni delle ultime ore [a livello europeo] mi fanno capire che sta crescendo il senso dell'urgenza di fare ... Dobbiamo mostrare la concreta volontà di preservare la moneta unica", ha detto il premier intervenendo in un video messaggio al XXII Congresso nazionale delle Fondazioni di origine bancaria e delle casse di risparmio in corso a Palermo.

"L'aumento dello spread nei Paesi che stanno portando avanti le riforme dice che la crisi è alimentata da una crisi di fiducia nei confronti della tenuta del sistema e che ci vuole una riforma della governance", ha aggiunto Monti precisando che serve un "incentivo" per i Paesi che stanno portando avanti le riforme.

Monti ha poi detto che la proposta di introdurre gli eurobond deve restare sul tavolo e deve essere "discussa e perseguita in un orizzonte non di lungo periodo ma non deve alimentare divisioni".

Il premier ha poi ribadito la necessità di non abbassare la guardia sul rigore nei conti pubblici che "non è in discussione".

"Dobbiamo essere grati ai Paesi più virtuosi a cominciare dalla Germania", ha detto.

Parlando dell'Italia il premier ha difeso l'operato riformatore del suo governo ammettendo che "i momenti difficili non sono ancora dietro le spalle, putroppo".

(Alberto Sisto)

Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia