Merkel ridimensiona attese su vertice Ue a fine mese

giovedì 7 giugno 2012 10:08
 

BERLINO, 7 giugno (Reuters) - Il cancelliere tedesco Angela Merkel ha minimizzato le aspettative che dal vertice dell'Unione europea di fine mese esca un "master plan" per l'Europa, pur dicendo che si giungerà a un'agenda per procedere a una maggiore integrazione.

"Non credo che ci si sarà un singolo summit che deciderà il super colpo", ha detto Merkel in un'intervista alla tv pubblica Ard che sarà trasmessa stasera.

"Ma quello che stiamo facendo da qualche tempo, e su cui certamente sarà presentato a giugno un piano di lavoro, è dire che abbiamo bisogno di più Europa", ha aggiunto il cancelliere.

I leader europei dedicheranno il vertice di Bruxelles alla discussione su una maggiore integrazione e su un maggiore potere centrale per gestire le finanze dell'area euro.

Sui mercati finanziari crescono le attese il summit possa concludersi con qualcosa di più che un'intesa su un cammino verso un accordo formale entro un anno.

Merkel, che ha ripetuto più volte che nel futuro c'è "più Europa, non meno", ha detto che non serve solo un'unione monetaria ma anche un'unione fiscale, una politica di budget comune e un'unione politica.

"Ciò significa che in futuro dovremo anche trasferire competenze all'Europa passo dopo passo e dare all'Europa le opportunità di controllo", ha detto Merkel.

Il cancelliere ha detto che un'integrazione più stretta in alcune aree dell'Europa - come l'eurozona e l'area Schengen di libera circolazione - porteranno a un'Europa a due velocità.

"Oggi esiste già in aree diverse", ha detto Merkel. "Tutti coloro che fanno parte di un'unione monetaria, devono muoversi più strettamente insieme. Dobbiamo essere disponibili a fare il possibile perché ognuno partecipi. Ma non possiamo stare fermi perché alcuni non vogliono stare con noi". (Annika Breidthardt)

- Sul sito www.reuters.it le altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia