PUNTO 3-Unipol, controproposta a Fonsai, chiede risposta entro 11/6

mercoledì 6 giugno 2012 20:09
 

(Riscrive con nota Unipol)

di Andrea Mandalà e Gianluca Semeraro

MILANO, 6 giugno (Reuters) - Unipol ha formulato la propria controproposta a Premafin, Fondiaria-Sai e Milano Assicurazioni sul progetto di integrazione e si attende una risposta entro e non oltre l'11 giugno.

La compagnia bolognese rifiuta le richieste su plusvalenze immobiliari e modifica del convertendo, mentre accetta i concambi proposti dalle società del gruppo Ligresti, che la vedranno al 61% della società che nascerà dalla fusione a quattro.

Unipol richiede poi il venir meno degli impegni di manleva e la rinuncia, per i soci Premafin, all'esercizio del diritto di recesso, cioè le due condizioni essenziali per ottenere da Consob l'esenzione dall'obbligo di Opa su Premafin, Fonsai e Milano, a cui è subordinato il buon esito dell'operazione.

La data dell'11 giugno è stata fissata per consentire all'assemblea Premafin del 12 di poter deliberare sul bilancio 2011 in condizioni di continuità aziendale, quindi evitando il fallimento, e a Fonsai di procedere all'aumento di capitale da 1,1 miliardi richiesto da Isvap nei termini indicati, si legge in una nota.

A questo punto la palla passa nelle mani delle società del gruppo Ligresti. Una fonte vicina alla situazione interpellata nel pomeriggio ha dichiarato che i consigli che dovranno assumere le determinazioni possano tenersi già venerdì o sabato, anche se non non manca chi parla di uno slittamento a lunedì.

La controproposta arriva dopo trattative notturne tra i vertici di Unipol e Fonsai a valle dei cda bolognese. E ora dovrà passare al vaglio degli adviser, dei comitati indipendenti e dei Cda delle società del gruppo Ligresti.

  Continua...