Spagna, trovare modo di aiutare banche senza aumentare deficit-Fabius

martedì 5 giugno 2012 12:39
 

ROMA, 5 giugno (Reuters) - L'Unione europea deve trovare il modo di aiutare le banche spagnole in difficoltà senza aumentare il deficit di Madrid, secondo il ministro degli Esteri francese Laurent Fabius.

"Occorre trovare dei meccanismi, dei metodi per che si possano apportare i fondi necessari perché il sistema bancario continui a funzionare bene, senza che il deficit di bilancio della Spagna si appesantisca, se no non si ottiene nulla", ha detto Fabius in una conferenza stampa tenuta a Roma insieme al ministro degli Esteri italiano Giulio Terzi.

"Se per salvare le banche occorre aumentare il deficit e questo incremento del disavanzo porta un aumento dei tassi di interesse, è il cane che si morde la coda", ha aggiunto ribadendo che la Francia è favorevole a "dei meccanismi di unione bancaria".

I responsabili finanziari del Gruppo dei Sette terranno una conference call di emergenza sulla crisi della zona euro oggi alle 13 italiane.

Con Grecia, Irlanda e Portogallo sotto bailout, i mercati finanziari guardano con nervosismo al rischio di una crisi bancaria in Spagna e al pericolo che la nuova tornata elettorale in Grecia spinga Atene fuori dall'euro.

Nella conferenza stampa con Fabius, il ministro Terzi ha detto che "in questo momento è in corso un negoziato tra i principali interlocutori europei non soltanto sulla crescita, ma sugli aspetti che riguardano la solidità del sistema bancario dell'eurozona".

Terzi ha osservato che le idee riprese dal presidente della Bce Mario Draghi vanno nella direzione dell'unione bancaria, cioè una governance che consenta di avere risorse di garanzia e al tempo stesso meccanismi di supervisione sulle banche".

"Questo tema è sul tavolo e viene discusso con tutte le caratteristiche d'urgenza che richiede la situazione dei mercati", ha aggiunto Terzi.

(Roberto Landucci)   Continua...