Btp in lieve calo attendono G7 oggi e Bce domani, spread in area 450 pb

martedì 5 giugno 2012 12:37
 

MILANO, 1 giugno (Reuters) - Mattinata interlocutoria per il
mercato obbligazionario italiano, con quotazioni appena sotto
quelle della chiusura di ieri, mentre gli investitori sono in
attesa della conference call oggi alle 13,00 dei leader del G7 e
del meeting della Bce domani.	
    "Si fa poco, si aspetta. Il momento è delicato. Non ci sono
molti volumi anche se le quotazioni reggono" dice un dealer, 
ricordando che continua anche oggi la vacanza del mercato
inglese per i festeggiamenti alla Regina.	
     Attorno alle ore 12,00 sulla piattaforma TradeWeb il premio
di rendimento del decennale rispetto al tedesco luglio 2022
 è indicato in area 450 pb, in leggero ampiamento
dai 445 punti base della chiusura di ieri.	
    Il tasso del dieci anni italiano, sempre secondo i dati
TradeWeb, è pari a 5,69% da 5,670% ieri.      	
    Pochi scambi anche sul Btp Italia indicizzato all'inflazione
italiana che, dopo i 218,3 milioni raccolti
nella prima giornata di offerta ieri, stamane a metà seduta
aggiunge al libro ordini solo circa 5 milioni.	
    Maria Cannata, responsabile della gestione del debito
pubblico italiano in un'intervista a Class CNBC, riportata dal
quotidiano 'Milano Finanza' in edicola oggi, ha detto che negli
ultimi due mesi la domanda dei titoli pubblici italiani in asta
è stata sostenuta prevalentemente da investitori nazionali,
mentre gli esteri si muovono con cautela, in attesa di conoscere
l'esito del Consiglio europeo di fine giugno.  	
   Il numero uno del debito ha aggiunto che il recente rialzo
dei tassi d'interesse dei Btp e l'allargamento del divario con
il Bund non compromette il rispetto del percorso tracciato dal
Documento di economia e finanza (Def) del governo guidato da
Mario Monti  	
    Che l'incertezza stia aumentando lo si vede anche dalle
richieste al p/t stamane della Bce, chiuso per più del doppio
rispetto alla scadenza, mentre il tasso euribor
a tre mesi è seppur impercettibilmente salito (a 0,663% da
0,664%) in un trend che da mesi è al ribasso. 	
    A poco sono serviti i messaggi incoraggianti di Angel
Gurria, segretario generale dell'Ocse, che ha detto stamane che
Spagna e Italia stanno facendo il giusto e non c'è ragione per
cui debbano pagare tassi di interesse così alti sul mercato     
 	
    "La vera novità in queste ultime ore è che la crisi della
zona euro sta di nuovo e forse anche maggiormente preoccupando
anche gli Usa, che premono per nuove riforme" dice un dealer. La
Casa Bianca sta facendo pressing perchè vengano fatti passi
ulteriori in Europa. 	
    Stamane Christine Lagarde, a capo del Fmi, ha nuovamenete
sollecitato un'unione fiscale e finanziaria nella zona euro
 	
========================= 12,30 ===========================  	
FUTURES BUND GIUGNO       146,24   (+0,46)           	
FUTURES BTP GIUGNO        102,47   (-0,22)             	
BTP 2 ANNI  (APR 14)   98,064  (-0,003) 4,159%     
 	
BTP 10 ANNI (SET 22)  99,134  (-0,129) 5,689%     
 	
BTP 30 ANNI (SET 40)  86,505  (-0,126) 6,086%     
 	
            	
========================= SPREAD (PB)========================  	
                                                                	
                                             ULTIMA CHIUSURA    	
TREASURY/BUND 10 ANNI  35          29        	
BTP/BUND 2 ANNI         416         413      	
BTP/BUND 10 ANNI      452         445   	
 livelli minimo/massimo           444,3-454,3  443,5-471,4 	
BTP/BUND 30 ANNI      441         441      	
SPREAD BTP 10/2 ANNI                  153,0       152,7   	
SPREAD BTP 30/10 ANNI                  39,7        40,9  	
=============================================================  	
	
 
Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano. 
Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia