Crisi, piano Ue per sviluppo, poi ratifica Fiscal compact - Pdl

lunedì 4 giugno 2012 17:21
 

ROMA, 4 giugno (Reuters) - Il presidente dei senatori Pdl, Maurizio Gasparri, invita a rimandare la ratifica del Fiscal compact nell'attesa che si definiscano "cambi di rotta" nella politica europea.

"Una frettolosa ratifica del fiscal compact in Parlamento è impensabile. Non dobbiamo avere questa ridicola fissazione della sincronia con altri Parlamenti che poi, nel caso della Germania, non hanno ancora idee chiare. Servono impegni per la crescita, cambi di rotta da parte dei vertici europei che stanno portando il continente al suicidio", scrive Gasparri in una nota.

"Il Pdl creda in se stesso e sfidi il governo. Il fiscal compact aspetti. Parliamo di abbattimento del debito, di ricostruzione delle zone terremotate, di delega fiscale e famiglie. Nessuna delega in bianco. Il bilancio di questi mesi é pessimo. Non dobbiamo avere nessuna sudditanza psicologica. È questa la collaborazione più leale. Come quella del Pdl che dice al ministro Profumo che può mettere anche nel tritacarne i propositi di vergognose norme pro-baroni", aggiunge il senatore.

Per dare un segnale di forte coesione sulla politica europea, il governo di Mario Monti vorrebbe che il Parlamento italiano approvasse in contemporanea alla Germania il trattato europeo del Fiscal compact.

Sul sito www.reuters.com altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia