4 giugno 2012 / 13:37 / tra 5 anni

Banche Italia, provvista estera trim4 peggiore da oltre 9 anni-Bri

* Provvista estera per banche italiane -68 mld in trim4 2011

* Banche zona euro riducono drasticamente attività cross-border

* Banche Francia tagliano attività transfrontaliere di 197 mld dlr in trim4

di Elvira Pollina

MILANO, 4 giugno (Reuters) - Nell‘ultima parte dell‘anno scorso le banche italiane hanno dovuto affrontare la riduzione della provvista di fondi dall‘estero più marcata da oltre 9 anni, in conseguenza dell‘accelerazione della crisi del debito sovrano.

E’ quanto si legge nelle statistiche della Banca europea dei regolamenti (Bri) sul credito transfrontaliero internazionale pubblicate oggi e relative all‘ultimo trimestre del 2011.

In questo periodo, la provvista dall‘estero delle banche italiane si è ridotta dell‘8%, con un calo in termini assoluti pari a 68 miliardi di dollari (55 miliardi di euro al cambio euro/dollaro di 1,24).

Da questo punto di vista, nel momento di massima tensione della crisi finanziaria dell‘area euro, con il debito pubblico italiano sotto il tiro dei mercati, le banche italiane sono state tra le più penalizzate rispetto al complesso degli istituti con sede nei Paesi aderenti all‘euro che complessivamente hanno subìto una riduzione delle passività transfrontaliere per 681 miliardi di dollari (548 miliardi di euro).

MERCATO INTERBANCARIO CONGELATO

A determinare la riduzione dell‘attività tra banche con sede in diversi Paesi è stato principalmente il congelamento dei prestiti tra gli istituti, anche in questo caso più pronunciato nella zona euro, rileva la Bri.

Secondo quest‘ultima, in particolare, gli impieghi interbancari transfrontalieri verso le banche della zona euro sono diminuiti di 364 miliardi di dollari (-5,9%).

Le banche italiane hanno registrato un calo di 57 miliardi di dollari (-9,8%), quelle spagnole di 46 miliardi di dollari (-8,7%). Ma la riduzione ha colpito anche gli istituti tedeschi (-104 miliardi di dollari, -8,7%) e i francesi (-55 miliardi -4,2%).

BANCHE FRANCIA IN RITIRATA DA PERIFERIA EURO

Guardando, invece, nell‘altra direzione, ovvero al volume delle attività delle banche verso l‘estero, la Bri sottolinea l‘impatto sui flussi transfrontalieri del deleveraging effettuato dalla banche europee a seguito della crisi.

“Nel quarto trimestre 2011 le attività transfrontaliere delle banche dichiaranti alla Bri hanno registrato in aggregato il maggiore calo del quarto trimestre 2008, all‘indomani del tracollo di Lehman”, commenta la Bri nel rapporto pubblicato oggi.

“La flessione ha interessato il mondo intero, ma è stata trainata in particolare dagli istituti con sede nell‘area dell‘euro, messi sotto pressione dalla necessità di ridurre la leva finanziaria”.

In effetti, le statistiche Bri indicano un taglio delle attività oltreconfine da parte delle banche dell‘euro del 4,7%, pari a 584 miliardi dollari.

Tra gli istituti delll‘Uem, le banche con sede legale in Francia hanno ridimensionato le posizioni transfrontaliere del 5,3% o 197 miliardi dollari negli ultimi tre mesi dell‘anno, riducendo soprattutto le posizioni denominate in euro.

Forti flessioni si sono registrate anche per le attività transfrontaliere delle banche spagnole (-5,3% o 32 miliardi dollari) e tedesche (-4,7% o 181 miliardi di euro). Le banche italiane hanno ridotto le loro attività in uscita dai confini nazionali del 3,5% o 32 miliardi dollari nell‘ultimo scorcio del 2011.

“Dal punto di vista dei creditori, il maggiore contributo alla flessione delle attività estere verso i cinque paesi periferici è venuto dalle banche dell‘area euro (-6,7% o 105 miliardi dollari)”, scrive la Bri.

“Quasi la metà di questa flessione è imputabile allo sole banche francesi... le banche statunitensi, al contrario, hanno lievemente aumentato le attività estere verso questi cinque paesi”.

Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below