RPT - Crisi, saltato Cdm oggi su decreti incentivi e infrastrutture - fonte

venerdì 1 giugno 2012 10:52
 

(Invia di nuovo storia mandata ieri, aggiorna con dettagli)

ROMA, 1 giugno (Reuters) - Il governo si prende ancora qualche giorno per mettere a punto i decreti legge sulla revisione degli incentivi alle imprese e sul rilancio delle infrastrutture.

Una fonte governativa ha spiegato ieri che è sfumata l'ipotesi di convocare per oggi il Consiglio dei ministri sul pacchetto di interventi messo a punto dal ministro dello Sviluppo Corrado Passera e dal suo vice, Mario Ciaccia.

"Non è in programma una riunione. Si va alla prossima settimana", dice la fonte.

Dal governo non filtra altro ma non si può escludere che il rinvio sia dovuto alla difficoltà di garantire adeguata copertura finanziaria alle numerose misure fiscali contenute nei due provvedimenti.

Mercoledì Reuters ha anticipato la nuova bozza del decreto sugli incentivi che, rispetto alle versioni circolate in precedenza, non contiene alcun credito di imposta automatico per gli investimenti fatti dalle imprese in ricerca e sviluppo.

L'articolo 3 della bozza, datata 30 maggio, si limita a istituire presso il ministero dello Sviluppo economico, "senza nuovi o maggiori oneri per la finanza pubblica, una commissione per la valutazione delle migliori pratiche a livello europeo in merito alle politiche pubbliche di sostegno alla spesa in ricerca e sviluppo pubblica e privata".

Frenata in vista anche sulle compensazioni dei crediti Iva, che secondo la nuova bozza dovrebbero aumentare da circa 516.000 euro a 700.000 anziché a 1 milione.

L'aumento dal 36 al 50% della detrazione Irpef sulle ristrutturazioni edilizie sarà valido fino al 2014 e non strutturale.   Continua...