Lavoro, governo chiede fiducia su riforma in Senato

mercoledì 30 maggio 2012 10:57
 

ROMA, 30 maggio (Reuters) - Il governo ha chiesto in Senato il voto di fiducia sul disegno di legge di riforma del mercato del lavoro.

La richiesta è stata avanzata dal ministro per i Rapporti con il Parlamento, Piero Giarda, in aula dove il provvedimento è approdato oggi in prima lettura dopo essere stato modificato in alcune sue parti attraverso emendamenti bipartisan.

Il ddl è stato spacchettato in quattro emendamenti per evitare un unico e troppo corposo maxi emendamento, dunque tecnicamente le fiducie saranno quattro.

Il voto di fiducia ha l'obiettivo di contingentare i tempi dell'esame parlamentare alla luce di moltissimi emendamenti approdati anche in aula e di continue richieste di ulteriori limature provenienti sia dai partiti che dalle parti sociali.

Obiettivo dell'esecutivo è che la riforma entri in vigore entro l'estate.

Di seguito i contenuti principali del ddl finalizzato a rendere più flessibile l'entrata e l'uscita dal lavoro e a creare un nuovo sistema di ammortizzatori sociali. .

(Francesca Piscioneri)

Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia