Spending review, governo mira evitare aumento Iva in 2012 e dopo-Moavero

martedì 29 maggio 2012 15:23
 

BRUXELLES, 29 maggio (Reuters) - Il governo mira a utilizzare i risparmi ottenuti nella pubblica amministrazione attraverso la spending review per evitare un aumento dell'Iva nel 2012 e anche dopo.

Lo ha detto il ministro per gli Affari europei Enzo Moavero riferendosi agli almeno 4,2 miliardi di tagli alla spesa pubblica che il governo conta di rendere operativi entro giugno.

"L'obiettivo che il governo ha già menzionato quando è stata lanciata questa fase della revisione della spesa è esplicitamente quello di evitare l'aumento dell'Iva alla data attualmente prevista a ottobre. L'obiettivo è di utilizzarli ai fini di evitare l'aumento nel prossimo mese di ottobre", ha detto Moavero in conferenza stampa a Bruxelles.

Il braccio destro di Mario Monti per le questioni europee ha aggiunto che 4,2 miliardi di risparmi coprirebbero il mancato introito dell'aumento dell'Iva per l'anno in corso e che "l'obiettivo sarebbe di continuare".

Dal primo ottobre le aliquote Iva del 10 e del 21% dovrebbero salire di 2 punti percentuali. La manovra correttiva varata lo scorso dicembre da Monti prevede poi un ulteriore aumento delle due aliquote per 0,5 punti percentuali dal 2014.

Stando alla relazione tecnica depositata a suo tempo dal governo in Parlamento, dall'incremento dell'Iva sono attesi 3,28 miliardi di euro nel 2012, 13,12 miliardi nel 2013 e 16,4 miliardi nel 2014.

Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia

 

AGGIORNAMENTO

  • Italy
  • US
  • UK
  • Europe
Spending review, governo mira evitare aumento Iva in 2012 e dopo-Moavero | Mercati | Bond | Reuters.com
    chart
  • FTSEMIB
    19,358.10
    +0.32%
  • FTSE Italia All-Share Index
    21,150.43
    +0.30%
  • Euronext 100
    933.50
    +0.07%